Allegra con brio

“ALLEGRA CON BRIO” Storia di una barca con un grande futuro!

presentazione allegraE’ stato presentato il 17 aprile, presso l’ Hotel Tritone di Forio d’Ischia, il progetto “Allegra con Brio” che prevede il restauro di un’imbarcazione a vela; un ketch in legno di metri 13 donato dalla famiglia Capano all’Associazione Un Ponte nel Vento. L’Associazione avrà il compito di ridare ad “Allegra” una nuova vita di navigazioni “solidali”. Partner del progetto sono: l’Istituto d’Istruzione Superiore Cristofaro Mennella, la Lega Navale di Ischia, l’Associazione Nautica Regionale Campana e l’Antico Cantiere del legno di Nino Aprea.

Fonte “MEMO” anno XV- numero 5- maggio 2015; Art.di G.Farace

Ad illustrare il progetto dopo il benvenuto di Mitzi Masucci titolare dell’Hotel Tritone che ha ospitato l’evento. sono intervenuti  il Presidente LuisaFrancesca Proto, Renato Martucci Presidente dell’Associazione Nautica Regionale Campana ( Anrc), Nino Aprea e Giovanni Caputo dell’Antico Cantiere del Legno Aprea. Sono state illustrate le finalità di “Allegra con Brio” dal Presidente LuisaFrancesca Proto: “Tornata in mare,  Allegra sarà casa, aula, scuola, per tanti che devono crescere trovando la propria rotta, per quelle persone che il disagio mentale e psichico confina in condizioni di isolamento e solitudine”.
“Allegra”, una volta restaurata, dovrebbe diventare la nave scuola per gli studenti dell’Istituto Nautico di Forio. Gli allievi avranno un’imbarcazione da conoscere e curare nella manutenzione annuale, con cui navigare passando ogni anno ai compagni più giovani la loro esperienza, e su cui incontrarsi collaborando alle molteplici attività associative. Non solo apprendimento pratico delle cognizioni di navigazione e arte marinaresca, ma anche un’opportunità per creare percorsi alternativi professionalizzanti nel settore della nautica da diporto per i ragazzi che hanno difficoltà a conseguire il diploma.

ragazzo allegra con brio

“il Golfo”p 12-13 – 19 Aprile 2015

Allegra” sarà restaurata dall’Antico Cantiere del Legno Aprea, che metterà a disposizione esperienza, materiali e manodopera a costi contenuti per riportarla in mare.«Sarà un’avventura particolare – commenta Giovanni Caputo, attrezzatore navale per barche d’epoca e una passione per le barche a vela che nasce sin da bambino – riportare alle origini l’imbarcazione è una sfida e a noi le sfide piacciono, ci siamo innamorati del progetto e vogliamo effettivamente collaborare per creare uno spazio ideale per chi ha bisogno. Lo facciamo con tutta la passione e l’orgoglio che ci derivano da una tradizione cantieristica e di restauro, quella campana, di grande valore e riconosciuta in tutto il mondo».

Per rendere il progetto concretamente realizzabile é stata lanciata una campagna di raccolta fondi per riportare in mare “Allegra”
Per scrivere fino in
fondo questa storia, è
necessario raccogliere
fondi che permettano
di ridare un futuro
a questa barca.
80.000 euro sono l’obiettivo di questa Campagna!

PERCHE ALLEGRA: Fornire agli studenti del Nautico una “Nave Scuola” per l’apprendimento pratico delle cognizioni di navigazione e arte marinaresca. Creare percorsi alternativi professionalizzanti nel settore della nautica da diporto per i ragazzi che hanno difficoltà a conseguire il diploma. Una solida vecchia barca di legno insegna la cura, l’impegno e l’apprendimento di varie abilità nella necessità di essere adottata e curata da chi la utilizza. Una barca “comoda” e non eccessivamente performante assieme ad operatori con una formazione specifica , favorisce esperienze di integrazione-inclusione con il coinvolgimento delle persone con diverse abilità. Si presta a diventare luogo di aggregazione anche in porto con condizioni meteo sfavorevoli. Le azioni intraprese sono all’interno della rete di esperienze e competenze della Vela Solidale Italiana con la consulenza pedagogica di esperti della facoltà di Scienze della Formazione della LUMSA.

Chi vuole scrivere questa bella storia con noi, può: dare un contributo tramite bonifico: Associazione Un Ponte nel Vento

IBAN IT10E0832703207000000012736

Con pay pall sul sito www.unpontenelvento.org Diventare nostro supporter partecipando alla campagna di fundraising realizzando eventi. Contattaci: unpontenelvento@gmail.com.